29 maggio 2013

Ed Wood - La sposa del mostro

Abbiamo visto come sono andate le cose con il primo film "Glen or Glenda?", ma Ed Wood non era disposto ad arrendersi!

Per "La sposa del mostro" le difficoltà aumentarono. Fu costretto più volte a interrompere le riprese per cercare fondi per la produzione.
Lugosi, il divo che doveva essere una garanzia, era sempre più vecchio, debole e tossicodipendente. Questo frenava ulteriormente i finanziatori.
Una sera Wood si illuse di aver trovato una ricca ereditiera in grado di finanziare l'intero film. La donna pose una condizione, avrebbe pagato ma per un bel ruolo da protagonista. Wood sapeva che ciò avrebbe scatenato la furia della sua compagna, ma non poté fare diversamente. Pensava di aver risolto i suoi guai e invece si trattò di un enorme malinteso! Ed Wood ricevette dalla donna solo 300 dollari. E il resto per produrre il film?!
Alla fine, a furia di chiedere, Wood trovò un nuovo produttore, ma anche questi pose delle condizioni: suo figlio protagonista e un'esplosione sul finale.
Fu così che Ed si ritrovò con due attori protagonisti cani!

Rispetto a "Glen or Glenda?", Wood fa grandi progressi sulla sceneggiatura. Finalmente riesce a delineare una storia!

Due cacciatori della domenica vengono sorpresi da un violento temporale. Spaventati all'idea di incappare nel mostro (cosa sono andati a fare lì se sapevano del mostro?!) chiedono rifugio nella casa più vicina.
Il padrone di casa si rifiuta di ospitarli, i due non insistono terrorizzati dall'arrivo di Lobo, servo grande, grosso e idiota del dott. Eric Vornoff.
Eh, sì, i due hanno bussato alla porta di uno scienziato pazzo!

Mentre i due cacciatori scappano via, uno di loro cade in un ruscelletto ( roba che ti viene da urlare "ma alzati, che l'acqua ti arriva alle caviglie!"). Non riesce ad alzarsi perché è stato afferrato dal mostro!
In teoria, un mostruoso polpo gigante frutto di un esperimento del dott. Eric, in pratica, e lo si nota spudoratamente, è un inerme e finto polpo di gomma o roba simile sul quale gli attori si rotolano per simulare maldestramente un'aggressione. In alternativa, quando il mostro è senza preda, Wood usa immagini di repertorio di un polpo in un acquario, peggiorando ulteriormente le cose! Diventa un continuo acqua alta, acqua bassa, alta, bassa, vero, finto, vivo, immobile...
Se il mostro, che doveva essere il fulcro del film, è una tale fregatura, immaginatevi il resto!

Il cacciatore muore stritolato dal polpo, l'altro viene preso da Lobo che lo porta dal suo padrone. L'esperimento del dott. Eric sull'uomo non ha buon esito, muore anche l'altro cacciatore.

La polizia, dopo 12 sparizioni nella palude, inizia a preoccuparsi. Il capitano con il pappagallino sulla spalla (cos'è?! Un pirata?!) incarica il tenente Dick Craig di occuparsi della faccenda e magari di tenere a bada la sua fidanzata giornalista, Janet, che sta già facendo delle sue indagini sulle sparizioni.

Il capitano vuole affiancare al tenente il dott. Strowski, specializzato in creature preistoriche. Strowski e il tenente si danno appuntamento nella palude per il mattino seguente.
Mentre il tenente aspetta Strowski, trova la macchina della sua fidanzata, preoccupato corre a cercarla.
Strowski, non trovando il tenente, a passo svelto si incammina da solo nella palude. Sa che dietro il mostro c'è il dott. Eric.
Il dott. Eric è stato esiliato dal suo paese per i suoi mostruosi esperimenti e adesso, lo stesso governo, lo rivuole e ha inviato Strowski.
Il dott. Eric rifiuta l'offerta, ormai vuole solo vendetta, un suo esercito di superuomini atomici con cui dominare il mondo.
Si sbarazza di Strowski buttandolo in pasto al polpo. (Scena assurda. Le immagini del polpo nell'acquario, fanno presupporre che la stanza sia piena d'acqua, ma il dott Eric non viene sommerso dall'acqua quando apre la porta per lanciarci Strowski. Acqua bassa, alta, bassa, alta...)

Il tenetene raggiunge il laboratorio, la sua fidanza vestita da sposa sta per essere folgorata da una scarica elettrica. Il dott Eric è convinto di aumentarne forza e bellezza, ma vista la fine che ha fatto il cacciatore non c'è da fidarsi!
Lobo, il servo, libera la ragazza e lega lo scienziato. Il dott Eric viene colpito dal raggio, sopravvive e diventa più forte. Non così tanto. Tenta la fuga portandosi dietro la ragazza, ma, affaticato, l'abbandona per correre più agilmente. I proiettili gli fanno un baffo, ma non regge un enorme masso (spinto dal tenente...e che forza!!) e finisce nel ruscello divorato dal suo mostro (il polpo di gomma).

Lugosi fatica a non fare il vampiro, addormenta la giornalista con la tipica mossa della mano da Dracula, ma resta il migliore del cast!

Nei film horror, per tradizione, il cielo è sempre plumbeo, acquazzoni, lampi e tuoni. Ed Wood, proprio lui che è così sconclusionato, cerca di dare una spiegazione precisa, fa pronunciare ai suoi personaggi queste battute:
- C'è qualcosa di strano in tutta questa pioggia... 
- Forse le esplosioni atomiche hanno cambiato l'atmosfera.


Bela Lugosi


P.S: La fidanzata di Ed Wood, dopo aver saputo che amava vestirsi da donna, dopo essere stata sostituita da un'altra per il ruolo da protagonista, e forse perché dotata di un minimo di gusto lasciò Ed.
Se la caverà senza lui, scriverà un paio di canzoni come "Rock-A-Hula-Baby" e "Do the Clam" che saranno interpretate da Elvis!

0 COMMENTI:

Posta un commento

 
Back to top!