21 ottobre 2015

Ritorno al Futuro

Locandina ufficiale dell'evento 2015
Oggi è il 21 Ottobre 2015... il giorno del futuro!
Non sapete di cosa sto parlando? Ok, per spiegarvi bene la situazione mi tocca fare un salto nel passato!

A metà degli anni '80, Steven Spielberg è all'apice del successo. Decide di reinvestire il suo denaro nella produzione di nuovi film, tra questi la fortunata trilogia di "Ritorno al Futuro" che affida alla regia dell'amico Robert Zemeckis.
La trilogia vede protagonisti Michael J. Fox, nei panni dell'adolescente Marty McFly, e Christopher Lloyd, perfetto nel ruolo dello scienziato Emmett Brown meglio noto come Doc.

Nel primo film, "Ritorno al Futuro", Doc mostra a Marty la sua nuova straordinaria invenzione: ha trasformato una DeLorean in una macchina del tempo! Il primo viaggio è negli anni '50, periodo molto caro agli americani, di cui tendono a ricordare solo la moda, l'educazione, l'eleganza, lo spirito ribelle che si manifestava con il rock 'n' roll.
Nel terzo film, "Ritorno al Futuro - parte III", altro periodo storico fondamentale per gli americani: l'800 e il caro vecchio West.
Nel secondo film, "Ritorno al Futuro - parte II", hanno osato raggiungere il futuro, esattamente il giorno 21 Ottobre 2015.

Che voi siate affezionati o no a questa trilogia, è comunque molto divertente e curioso trovarsi oggi nel futuro sognato in un film degli anni '80!
Sia al cinema che in tv, l'evento sarà festeggiato riproponendo al pubblico i film della trilogia.

Ma arriviamo alla domanda fondamentale: siamo davvero diventati come nel film?

Le tanto attese macchine volanti non ci sono ancora, ma ci stanno lavorando.
Così come stanno valutando di far funzionare le auto con i rifiuti al posto della benzina.


Le videochiamate, sì! I mega schermi, sì!


Telefonare con gli occhiali, quasi. Ci sono i Google Glass ma non sono ancora alla portata di tutti.


Lo skateboard senza ruote con cui volteggiare nell'aria, al momento, è solo un prototipo. Si regge grazie alle onde magnetiche e funziona per pochi minuti solo su pavimenti di metallo.


Pagare poggiando un dito è possibile. Si sta pensando di sostituire definitivamente il codice pin con le impronte digitali. Nel film, le impronte servono anche come chiave per entrare in casa. Non è ancora così, ma potrebbe essere un'idea.


Gli ologrammi, sì! Fanno anche concerti! Le animazioni 3D vanno alla grande!


Michael Jackson lo ascoltiamo ancora molto volentieri, spesso anche in filodiffusione in bar e negozi, però, purtroppo, il grande Michael non è più tra noi...e non può suggerirci ricette in tv, come si vede nel film! Chissà, vista la mania dirompente per il cibo, forse anche Michael avrebbe finito per darci qualche consiglio in cucina!


Non abbiamo una carta antipolvere, ma dei panni che la catturano efficacemente sì!

Vero, ci sono più poliziotte rispetto agli anni passati.

La Pepsi e la Mattel esistono ancora.

Facciamo la raccolta differenziata. Bidoni che camminano no, ma abbiamo degli aspirapolvere che girano per casa. In una scena, si vedono pacchi pieni di cd pronti per essere buttati. In effetti, non li usiamo più come prima.


La giustizia non è diventata più rapida. Sarà perché non abbiamo abolito gli avvocati? Nel film, questa sembra essere la soluzione per ottenere una giustizia più efficace. In compenso, iniziano a barcollare i notai, ma di qui ad abolirli ne dovrà passare di tempo!

Infine, l'abbigliamento. Siamo un po' meno colorati ed eccentrici del previsto. Andare in giro con due cravatte al collo e con i pantaloni al contrario non è la norma. Però qualche anno fa andavano di moda i maglioni con cuciture a vista che davano un po' l'effetto di un capo indossato al contrario.

Non abbiamo indumenti autoregolabili e autoasciuganti, ma i tessuti oggi sono decisamente più facili da lavare, stirare (a volte non è nemmeno necessario), sono più resistenti, traspiranti... c'è stata una bella evoluzione e continua, non solo modificando la qualità dei tessuti, ma anche aggiungendo gadget hi tech in grado di monitorare la nostra salute.

Le Nike vanno sempre forte tra i ragazzi, e sarà possibile vedere ai piedi di qualcuno proprio le stesse scarpe autoallaccianti di Marty! La Nike aveva già prodotto nel 2011 un modello identico, ma ora promette di fare questo ulteriore salto tecnologico! Non oso pensare quanto costeranno!


Doc indossa degli orribili pantaloni a pinocchietto, è inutile negare, so che in molti avete avuto il coraggio di indossarli davvero!



A conti fatti, abbiamo ancora da lavorare, però, gente, siamo davvero nel futuro!

0 COMMENTI:

Posta un commento

 
Back to top!