01 ottobre 2015

Via dalla pazza folla

Miss Everdine (Carey Mulligan) è una graziosa ragazza inglese che sfida i luoghi comuni della sua epoca (1870) difendendo la sua indipendenza.
Indipendenza è farcela da sola, non sposarsi, non aver bisogno di un uomo.
Il bel Gabriel Oak (Matthias Schoenaerts), ignaro degli ideali di Miss Everdine, si presenta un bel giorno e le chiede di sposarlo.
Miss Everdine è colta di sorpresa. Chi non lo sarebbe?! Rifiuta, però non è un no convinto, definitivo. Le occorre solo un po' di tempo, del sano corteggiamento... ma Gabriel, deluso, si rassegna.

Ironia del destino, Gabriel cade in disgrazia e Miss Everdine eredita una fattoria da uno zio.
Gabriel, che ha bisogno di un lavoro, si propone come pastore alla fattoria di Miss Everdine.
Lavorando insieme, la complicità tra i due cresce... matrimonio in vista?
No, a complicare le cose arriva un altro pretendente (Michael Sheen), e poi un'altro ancora (Tom Sturridge)...

Classico film sentimentale, dove si intuisce subito chi è il compagno ideale per la protagonista e si attende e si spera che arrivi il lieto fine con il trionfo del vero amore.

Un meccanismo un po' scontato, ma che funziona. Quasi tutte le fiction usano questa strategia e mantengono incollati alla tv tantissimi spettatori, anche per anni!
Posso subito farvi un esempio, se ne sta parlando molto in questi giorni. Prima di vedere la prof Baudino (Veronica Pivetti) e il commissario Gaetano (Paolo Conticini) insieme, gli affezionati della serie "Provaci ancora Prof" hanno atteso ben sei stagioni e dieci anni!

L'amore avrà pure bisogno del suo tempo per maturare, ma a volte esagera!

0 COMMENTI:

Posta un commento

 
Back to top!