20 febbraio 2007

Che Pasticcio Bridget Jones!

Bridget Jones, è un personaggio che non ha bisogno di presentazioni, insomma stiamo parlando della single più famosa del mondo!
Un paffutella, pasticciona, romantica single Londinese.

Nel suo primo film, “Il Diario di Bridget Jones”, stanca di essere single, Bridget (Renee Zellweger) affila le armi e si ritrova contesa ed indecisa fra due uomini diversissimi fra loro.
Mark Darcy (Colin Firth) un serio avvocato neo-divorziato, e Daniel Clever (Hugh Grant), capo di Bridget e casanova incallito, che fra le altre cose ha già condiviso una donna con Mark…l’ex-moglie di quest’ultimo!
Dopo una lunga serie di malintesi, figuraccie e delusioni Bridget farà la sua scelta: Mark!
Vivranno felici e contenti?


Non esattamente.
Dopo solo 8 settimane, scopriamo nel secondo film, Bridget lascia Mark!
Sembrano del tutto incompatibili e poi, un odiosa ragazza gli gira intorno insistentemente!
Bridget non sa come competere per età, per bellezza e per istruzione contro Rebecca.

Tutta la prima parte del film, è identificabile con il titolo “Che tristezza Bridget Jones!” , altro che pasticci!

Il buonumore non aumenta neanche grazie all’intervento Daniel (un bellissimo Hugh Grant! Grazie ai miracoli del fondotinta e due iniezoni di botox!) che per riagganciare i rapporti con Bridget la coinvolge nel suo programma televisivo dedicato ai viaggi, trascinandola in Thailandia.

Gli amici di Bridget per essere sicuri che non ricada nello stesso errore, ovvero cedere a Daniel, mandano in viaggio assieme a lei un amica in rappresentanza che sarà più dannosa che utile!

Bridget viene arrestata dalle autorità Tailandesi per detenzione di droga, la droga era contenuta in un souvenir che un amante aveva regalato alla sua amica.

Ma questo incidente appartiene alla categoria dei “non tutti i mali vengono per nuocere”, parlando con le altre prigioniere capisce che ha mandato all’aria la sua storia con Mike per delle sciocchezze!
Mike dal canto suo, appena ha saputo dell’incidente di Bridget ha mosso mezzo mondo per liberarla!

Risboccerà l’amore?
La risposta è molto facile da immaginare!

Per chi è affezionato alle disavventure di Bridget è un film pur sempre carino da vedere, ma non è il massimo dell'originalità questo persistere con il vecchio triangolo amoroso.

La canzone che sottolinea la carica di Bridget mentre decisa si prepara a dichiarsi al suo Mark è "Crazy in Love" di Beyonce.

Ma tra i brani della soundtrack, il più ufficiale di tutti è "Misunderstood" di Robbie Williams, il video:



7 COMMENTI:

  1. Miss Addams2:28 PM

    L'ho visto ieri......sinceramente???nn mi è piaciuto proprio per niente!!!a parte lontanissimo dal libro!!l'unica cosa bella....Hugh Grant!!!!mmmmmmmmmh...che uomo stupendo!!!
    ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao Miss!! :)
    Concordo, Hugh in questo film è più bello del solito!!
    Su di me non hai mai fatto molta presa il suo fascino...ieri però ho dovuto ricredermi!
    baci

    RispondiElimina
  3. Ciao Anna ! Allora ti trasferisci qui in pianta stabile ?
    Lo sai che questo blog mi piace tanto ! Ci sguazzo a leggere di film !
    Non ho visto questo secondo film di B.J., adesso m'è venuta la curiosità sul finale !
    Ciao !
    PS- Il tuo link lo cambio del tutto, o aggiungo anche questo e te ne metto due ? A presto !

    RispondiElimina
  4. Quindi hai cambiato postazione blog!
    Ho visto il video coreano! E' trooooopooo triste non è giusto!

    Bridget 2 l'ho intravisto durante la pubblicità. Il libro non l'ho letto ma mi piacerebbe. Poverina capitano tutte a lei...

    Ciau

    RispondiElimina
  5. Si da oggi mi trovate qui! :)
    Un link solo va benissimo.

    Presto sistemerò i contenuti della colonna ed aggiungerò i vostri link!

    bye!! :D

    RispondiElimina
  6. bunny chan6:38 PM

    Eccomi qui! Presente come al solito nel tuo nuovo salotto!!!!

    Io il video coreano non l'ho visto, sono curiosa...

    Un bacio,
    B.

    RispondiElimina
  7. bera0511:52 PM

    Ciao Anna, bellissimo questo tuo blog!!
    Complimenti.

    Ciao.

    berardo

    RispondiElimina

 
Back to top!