07 novembre 2008

Il razzismo strisciante

Ennesima figuraccia di Berlusconi. Dove a rimetterci, come sempre, siamo più noi che lui. Io mi dissocio da qualsiasi cosa dica e faccia.

Una volta tanto, se la stava cavando bene, dall'incontro con il presidente russo Dimitri Medvedev, stavamo per uscirne indenni...ma ecco che Berlusconi non resiste e giù con la battutina da cabaret: "Obama ha tutto per andare d'accordo con lui (Dimitri Medvedev) perchè è giovane, bello...e anche abbronzato! E quindi penso che si possa sviluppare una buona collaborazione". Seguono due applausi e tre risatine evidentemente del clan stretto di Berlusconi, fra gli altri il gelo, anche il presidente russo appare in imbarazzo.


Quando in Italia, hanno fatto notare a Berlusconi il cattivo gusto della battuta, lui ha sbottato ed ha inziato a dare degli imbecilli e dei coglioni a tutti. E qui torniamo al discorso dell'altra volta...Berlusconi ascolta gli altri...certo, se vi piace illudervi che sia così, fate pure.

«Veramente c'è qualcuno che pensa che non sia stata una carineria? Se scendono in campo gli imbecilli siamo fregati. Dio ci salvi dagli imbecilli.Come si fa a prendere un grande complimento come una cosa negativa? Ma che vadano a...»

«Perché c'è qualcuno che ha obiettato? Uno può sempre prendere la laurea del coglione quando vuole. Se uno vuole prendere una laurea pubblica ogni occasione è buona. Io mi sono veramente rotto e dico quello che penso».



Di Berlusconi ne hanno parlato tutti abbondantemente, oh poveraccio, non voglio infierire più di tanto... Anche perchè non è l'unico che si è fatto sfuggire battute di dubbio gusto.

A "Striscia la notizia", hanno mostrato un "servizio" (video qui) dove ironizzavano sulle gaffe dei due candidati americani e su quelle dei giornalisti italiani che fino a tarda notte hanno seguito le elezioni. Fin qui tutto ok.
Per concludere il filmato hanno passato la voce di Bush a Obama e gli hanno fatto cantare una ridicola canzoncina modificando il testo de "I Watussi" accenando a parole e per immagini al Ku Klux Klan.
Non mi sembra affatto divertente.


Certe frecciatine ironiche, su i neri, sulle donne, su i gay, faranno anche sorridere qualcuno, ma sono il sintomo evidente di una tolleranza vacillante, di un razzismo che non è stato ancora del tutto estirpato.

3 COMMENTI:

  1. Anonimo3:16 PM

    Ne hanno parlato i giornali di tutto il mondo e lui se la prende col 70%, dice lui, degli Italiani che non lo apprezzano!!!! Qualche tempo fa, aveva detto l'illustrissimo Nostro Presidente, che aveva il 70% di consensi, e si è tanto arrabbiato che quell'insignificante 30% gli ha fatto notare che ha fatto una stupidina battutina....e i giornalisti di tutto il mondo??????

    RispondiElimina
  2. Anonimo3:18 PM

    Volevo dire che si è arrabbiato col 30% degli Italiani, perchè solo questa esigua minoranza non lo apprezza!

    RispondiElimina
  3. E' un vero schifo...queste battute le può fare in privato con i suoi amici (e anche qui io non apprezzo, sia chiaro!), ma non da presidente del consiglio di una nazione...che si crede? Di stare ancora sulle navi da crociera a fare cabaret? E poi, invece di chiedere scusa, continua e peggiora la sua situazione....che schifo, che schifo, che schifo...vorrei non essere qui a volte!

    Ricordi? Anche Calderoli apostrofò la giornalista Rula Gebreal con "quella signorina abbronzata"...

    Questo è razzismo bello e buono...

    B.

    RispondiElimina

 
Back to top!