29 ottobre 2008

Porta a Porta – Narciso e il Narcisismo


Bruno Vespa, orgoglioso e felice, annuncia di avere nel suo studio “Narciso”, un quadro del tormentato artista Caravaggio.
Emozione alle stelle, con tanti ringraziamenti a Bondi, che in quanto Ministro della Cultura, ha potuto permettere l’esposizione dell'opera nel salotto televisivo di Vespa, offrendone una più ampia visione a gli italiani.

Neanche due minuti da tutti questi salamelecchi, interviene in collegamento Vittorio Sgarbi che dichiara “Quello non è di Caravaggio!”.

È un bel quadro ma non un Caravaggio. Pare che l’opera sia da attribuire a Spadarino.

Benissimo!! Quindi, il quadro che doveva essere il fiore all’occhiello di questa puntata...è una sola!
Che figuraccia!!!!!
Grazie, grazie Ministro Bondi per aver voluto mostrare al popolo italiano proprio l’opera tarocca di Caravaggio!
Grande inizio puntata non c’è che dire!


Ovviamente, tanto più dopo la fregatura presa, l’argomento di discussione si è spostato velocemente dal quadro al più generico Narcisismo.

Mentre Alba Parietti ci teneva a far notare che aveva studiato affondo il tema della puntata ed aveva appreso dalle sue letture che il narcisismo è un patologia, il direttore Rossella, con una idea del narcisismo più leggera, "narcisismo de' noi altri" così l'ha definito, suggerisce che oggi, in questa società basata sull’immagine, siamo tutti narcisi. TUTTI.

Eppure quando Bruno Vespa ironicamente fa notare a Rossella che fra questi "tutti" è compreso anche lui, vista l'attenzione che dedica al suo aspetto, all'abbigliamento, ai posti e gli oggetti di lusso, Rossella smentisce, non è narcisista perché un narcisista vede e ascolta solo se stesso, lui invece si interessa a gli altri.
Ma guarda un po', siamo tutti narcisisti e giusto lui si salva!
Vabè, per stavolta passiamogliela. Facciamo finta di niente.

Mostrano un filmato con tutti i politici più narcisisti.
D’Alema, Daniela Santanchè, La Russa, ecc… ma il primo della lista, naturalmente, è Silvio Berlusconi!

Berlusconi che mette i tacchi, fa il lifting, trapianta i capelli, li tinge, detta moda portando la bandana, non perde occasione per vantarsi delle sue doti di seduttore ed ha osato definirsi “In odore di Santità”.

Bruno Vespa, chiede conferma ai suoi ospiti, Berlusconi è narcisista?
Cosa potevano rispondere due storici leccapiedi come Bondi e Rossella se non “No! Berlusconi non è narcisista, perché lui si interessa a gli altri”.
E no!!! Stavolta no, Rossella!!!!
Ma cosa si interessa??? A chi???

Le leggi approvate finora dal suo governo sono tutte “ad personam”, di salvare l’Alitalia poco gli importava, ma per le banche ha mosso subito mari e monti...perché? Perché fra le banche c’è la sua Mediolanum.

Tantissimi studenti, tantissimi insegnanti, tantissimi genitori, stanno protestando e a buon ragione contro le riforme scolastiche, Berlusconi li sta ascoltando?
Lui si rifiuta di ascoltare!

Lui ascolta solo chi è dalla sua, chi servilmente inchina la testa al suo volere, le opinioni distanti dalle sue non le sente.

Per questo Veltroni, apprezzo lo sforzo di non voler fare una politica urlata, ma quando dall’altra parte sono sordi, alzare la voce è necessario. Datti da fare!!!

2 COMMENTI:

  1. No, io non ce la faccio proprio a vedre Porta a Porta, che sennò mi scoppiano le coronarie...

    B.

    RispondiElimina
  2. Più o meno è quello che è successo a me vedendo questa puntata. Meglio che non ci ripenso...

    ciao! ;)

    RispondiElimina

 
Back to top!