27 ottobre 2008

Jennifer Hudson, cos'è successo?

Da noi il suo nome forse non suonerà molto familiare, ma in brevissimo tempo questa giovane cantante-attrice si è guadagnata l'affetto e la stima del pubblico americano.

Vince "American Idol", una specie di "X-Factor" che in America fa record d'ascolti.
Un anno dopo, nel 2006, debutta al cinema nel musical "Dreamgirls", con il suo talento ruba la scena niente meno che alla protagonista Beyonce e vince prima il Golden Globe e poi l'Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2007.

Gente, vincere un Oscar dopo un reality e con un film di debutto...vi rendete conto?!

Nel 2008 ha interpretato nella trasposizione cinematografica della mitica serie "Sex and the City", l'assistente di Sarah Jessica Parker.



Adesso, la vita da sogno di Jennifer si è trasformata in una tragedia.

Venerdì, qualcuno è entrato nella casa della sua famiglia, nel South Side a Chicago, ed ha ucciso a colpi di pistola Darnell Donerson, 57 anni, e Jason Hudson, 29 anni, rispettivamente la madre e il fratello dell’attrice.

In quel momento in casa c'era anche Julian King, il nipotino di sette anni, nato da una burrascosa relazione della sorella di Jennifer Hudson, Julia. Del piccolo si sono perse le tracce, è scomparso, forse è stato rapito dall'assassino.

Ovviamente la polizia di Chicago e l'FBI stanno proseguono con le indagini sul caso e soprattutto con le ricerche del nipotino di Jennifer Hudson.

Il primo sospettato è William Balfour, 27 anni, padre del bambino ed ex compagno di Julia. L’uomo ha già precedenti penali per tentato omicidio e furto d’auto ed è stato in prigione fino al 2006. Inoltre fu proprio una delle vittime, Darnell Donerson, madre di Jennifer, a incoraggiare l'altra figlia, Julia, a lasciare quest'uomo e cacciarlo di casa.


--------------------------------

AGGIORNAMENTO

Una notizia che non avrei mai voluto dare, anche il piccolo Julian è stato ritrovato morto nell'auto dell'ex marito della madre. William Balfour non era il padre naturale di Julian.

2 COMMENTI:

  1. Forse neanche il bambino si è salvato...povera cara, che storia terribile!!

    B.

    RispondiElimina
  2. Sì, purtroppo è così, le poche speranze di ritrovarlo sano e salvo sono sfumate.

    Un altro scempio ad opera di un uomo che non accetta di essere stato lasciato.

    RispondiElimina

 
Back to top!