20 gennaio 2011

Ruby piange in tv

Ieri sera è andata in onda l'intervista a Ruby per "Kalispera", nuovo programma in seconda serata di Alfonso Signorini.

A me sono ritornate in mente le parole de "La Maledizione dello Yorkshire":
"Sono carica come non mai. L’atmosfera nello studio televisivo è cupa, sono un caso di cronaca in piena regola. Che cosa buffa! Se solo sapessero la verità. Ma io non la dirò.
Il presentatore ha con me modi gentili e caritatevoli, Sola è anche il suo manager, deve averlo istruito a dovere per non mettermi in difficoltà. Ci mancherebbe che provi a pormi in cattiva luce!
“Sono lieto di avere con noi, per la nostra rubrica 20Minuti con… Nadia Levi! Sì, sono molto lieto di averla qui, perché è una ragazza molto diversa da come è stata dipinta. Nadia, raccontaci la tua storia”.
Il pubblico è addestrato, posso dire ciò che voglio.
“Grazie! Vedi, la mia non è una storia [...]"
Nadia Levi si ritrova a raccontare un sacco di balle in tv solo per tornare alla sua vita. Esattamente come Ruby, che, parole sue, vorrebbe tornare a quando aveva due anni e stava tranquilla tra le braccia di sua madre.
Se Nadia per liberarsi dalla morsa dei mass-media è disposta a negare la relazione più lunga e più importante della sua vita, figuriamoci se Ruby può farsi problemi a tacere qualche nottata con Berlusconi.

Il silenzio di Ruby è stato pagato in denaro e con questa bella possibilità di andare in tv a ripulirsi l'immagine.
Sono cose già successe e che continueranno a succedere.

Tutti hanno dei momenti difficili e degli episodi tristi che se raccontati suscitano tenerezza e compassione in chi ascolta.
Ma ci sono troppe cose che non tornano, in questi ultimi giorni si stanno ungendo gli ingranaggi affinché tutto torni sotto silenzio, ancora una volta.

Sinceramente, non riesco a credere che Ruby, solo per vantarsi con le amiche, abbia raccontato simili cose!
Per vantarti con le amiche racconti di essere una amica del Presidente, la sua amante preferita...non la sua prostituta! O sbaglio?

4 COMMENTI:

  1. Non si potrebbero prefigurare anche i reati di vanto o lesa Maestà?

    RispondiElimina
  2. Anna Nihil12:15 PM

    In questa nostra Repubblica delle Banane non verranno neanche puniti per i fatti...lasciamo perdere la lesa Maestà...

    Con 195 pagine di intercettazioni, donne e carabinieri pronti a testimoniare, regalini e buste con il suo nome, amici del calibro di Emilio Fede e Lele Mora....la Santanchè ad AnnoZero, ma anche tutti quelli del Pdl in ogni dove hanno il coraggio di dire: "Ma quali prove?!! Quali prove avete!!?".

    RispondiElimina
  3. ragazzi è uno schifo...e la vox populi lo giustifica sempre! Tutti vorrebbero essere al suo posto. E' questa la vera cosa terribile!!!!!

    RispondiElimina
  4. è vero cinlarella, avete ragione ragazze. uno schifo.senza parole. e gli zimbelli d'europa.

    RispondiElimina

 
Back to top!