14 gennaio 2020

Pinocchio (2019)

Una delle favole più note al mondo... almeno nella sua sostanza: il povero Geppetto costruisce un burattino che prende vita! E che caratterino ribelle! Ne dovrà passare di avventure prima di imparare ad amare e diventare così un bambino vero.
Fin qui, ci siamo tutti.
Ma nel dettaglio, le avventure di Pinocchio variano leggermente in base alle diverse versioni.

Nell'amatissimo e tenero film d'animazione della Disney, Pinocchio fugge da Mangiafuoco grazie all'intervento della Fata Turchina.
Nel discusso film di Roberto Benigni, Pinocchio rischia di essere mangiato da Mangiafuoco, ma il gigantone si impietosisce a tal punto da salvargli la vita e donargli i famosi zecchini d'oro.
In questa nuovissima versione di Matteo Garrone, Mangiafuoco (Gigi Proietti) non mangia i burattini, ma li usa come legna da ardere... molto più logico, non vi pare? E non è nemmeno così gigantesco, un uomo normale. Anche in questo caso, Pinocchio riesce a commuoverlo e a ottenere salva la vita. E gli zecchini!

Potrei andare avanti con gli esempi.
La Disney ha modificato la storia per renderla più dolce.
Benigni ha cercato di essere il più fedele possibile alla storia originale.
Garrone ha cercato di limare gli eventi quel tanto necessario per trasformare una favola in una avventura più realistica.

Penso anche al Paese dei balocchi. Da sempre rappresentato come un mega luna park, nel "Pinocchio" di Garrone è piuttosto spoglio, tutto paglia, acqua, legno... uno spazio per asinelli! Ha senso, vista la mutazione che subiranno i piccoli monelli.

Avevo già apprezzato "Il racconto dei racconti", e Pinocchio si mantiene sullo stesso altissimo livello di qualità. Prima di vedere il film avevo letto recensioni di persone scandalizzate per quanto alcune scene fossero inquietati (le gambe di Pinocchio che bruciano, Pinocchio impiccato). Certo, sono momenti cupi, ma che trovano una soluzione positiva... insomma, possibile che siate così facilmente impressionabili?!

Questo è il primo film dove il protagonista ha un trucco assolutamente perfetto.
Benigni nei panni di Pinocchio si è proposto al naturale.
Nei Pinocchi televisivi, come lo sceneggiato di Comencini con Manfredi, Lollobrigida, Franco e Ciccio, c'erano scene con il piccolo attore e altre con un burattino di legno; lo stesso nella serie trasmessa dalla Rai nel 2009, con Bob Hoskins, Violante Placido, Luciana Littizzetto, Margherita Buy e Alessandro Gassmann.
Perciò sono veramente sentiti i miei complimenti ai truccatori che meritano ogni premio! Bravissimo anche il piccolo protagonista per la pazienza in sala trucco e la naturalezza con cui si è mosso sul set.

Roberto Benigni segna un suo record personale: è l'unico attore ad aver interpretato sia Pinocchio che Geppetto. Il problema è che quest'ultima interpretazione ha eclissato il suo Pinocchio del 2002. Se inserite nei motori di ricerca "Benigni Pinocchio" l'elenco prevede notizie, foto, interviste e recensioni per il film del 2019, è già dimenticato il Pinocchio da lui diretto e interpretato?

Un tempo si credeva che i film fossero eterni. Non avevamo ancora fatto i conti con i remake!


P.S.: Caro Matteo Garrone, se sei in cerca di nuove fiabe, io ne ho scritte 4, strane e cupe al punto giusto, sono sicura che sapresti trasformarle in grandi film! 😀 Qui---> "4 Fiabe per Te"



0 COMMENTI:

Posta un commento

 
Back to top!