30 settembre 2010

MACHETE


Se questo film esiste, è colpa di Quentin Tarantino. "Machete" altro non è che l'estensione del finto trailer in apertura di "Grindhouse - Planet Terror", a mio parere, uno dei film meno riusciti del regista.



Tarantino ha lasciato la regia a Robert Rodriguez, suo grande amico, ma non ha abbandonato il progetto, infatti è riuscito a infilare questo "capolavoro" nella programmazione della 67° Mostra del Cinema di Venezia.

Detto tra noi, "Machete" è una cafonata.
Già il protagonista, Machete appunto, è inguardabile. Motociclista in stile anni '80-'90, tatuato con i capelli lunghi effetto unto... una cosa che non posso sopportare!
Per quanto tentino di venderlo anche come sex-symbol, Machete no, sinceramente non mi piace, non invidio per niente Jessica Alba e le altre. Nel film se la fa tutte, ma dubito che nella realtà Alba, Michelle e Lindsay se lo sarebbero filato di striscio! Nella scena hot tra Machete e la Lohan, lei usa una controfigura! Non ne vedevo il motivo, poi, riguardando il fake-trailer da "Grindhouse" ho capito che sono andati a risparmio, invece di rigirare la scena hanno inserito quella già esistente.

Il film è caratterizzato da schizzi di sangue e tagli di teste eccessivi e realizzati con effetti molto approssimativi.
A tratti ricorda i nostri B-Movie degli anni 70', sarà per i colori, per le donnine nude a tutti i costi...
Vuoi mettere come attira il pubblico un nudo fasullo di 2 secondi di Jessica Alba?
Lei in realtà sul set era così:



E come vi ho detto, anche la Lohan, è nuda per buona parte del film, ma si copre strategicamente con i capelli, e lì dove si vede qualcosa di più è una controfigura.

Rozzo e violentissimo. Il massimo quando Machete (Danny Trejo) squarcia lo stomaco di un nemico e usa il suo chilometrico intestino per calarsi dalla finestra dell'ospedale. Che schifo!!

Sul finale per un momento mi ha fatto pensare al film d'animazione "Cars", con tutte quelle macchine che saltellano come se avessero vita propria, si agitano come cavalli desiderosi di correre contro il nemico. È il momento dello scontro decisivo.

Machete avrà la sua vendetta?
Armi: catana contro machete.
Indovinate un po' chi vince?

Intanto io do il premio "miglior attore in questo film" a Robert De Niro! Non solo per aver avuto il coraggio di far parte del cast, ma perché è due spanne sopra tutti! E si nota in modo esagerato!
Jessica Alba non è proprio credibile, troppo magra, troppo bambolina per essere una poliziotta.
Meglio Michelle Rodriguez, insignificante Lindsay Lohan.

2 COMMENTI:

  1. Che dire? Che non amo Tarantino è noto..anche se gli riconosco qualche merito. Il problema nasce dal suo successo, che ha autorizzato altri "cineasti" (parolone) a realizzare film inguardabili come questo. E addirittura a presentarli nei festival!

    RispondiElimina
  2. Infatti guardando il film mi sembrava di cogliere questo messaggio subliminale: "Siamo famosi, ricchi, americani, facciamo come ci pare!".
    Si sono tolti uno sfizio, è un gioco di citazioni tra loro.

    RispondiElimina

 
Back to top!