16 ottobre 2006

The Others


È il 1945, l’ Europa vive la seconda Guerra Mondiale.
Gli uomini si arruolano e le donne restano sole.
Così è per Grace (Nicole Kidman), proprietaria di una grande ed oscura casa dove vive con i suoi due figli, affetti da una rarissima malattia: sono fotosensibili, non possono esporsi assolutamente alla luce del sole.

Questo spiega l’oscurità della casa, ogni finestra è rigorosamente coperta da tende oscure e spesse, solo la fioca luce delle lampade ad olio ed il visetto bianco di Grace contornato da capelli biondissimi illuminano le camere.

Dopo alcuni giorni, arrivano per darle una mano con le faccende domestiche una governante, un muta cameriera ed un vecchio giardiniere.

Dal loro arrivo iniziano a verificarsi in casa strani episodi, rumori, sussurri, porte che si aprono e si chiudono misteriosamente.
Eppure i tre inservienti, non sembrano preoccupati dall’idea che possano esserci degli inquietanti “altri”, il loro atteggiamento è sospetto.

La giovane madre, che non aveva voluto credere ai suoi figli quando le raccontavano di aver visto dei fantasmi, cerca delle prove mettendo però a dura "prova" più i suoi nervi!

Smette di pensare a “gli altri” solo quando ritorna inaspettatamente suo marito dalla guerra, Grace lo credeva morto!
Ma la gioia per la rimpatriata in famiglia dura pochissimo, lui è strano, pare abbia un episodio che non riesce a perdonarle, e sparisce il giorno dopo.

Spariscono anche le tende! I bambini rischiano la vita, Grace riesce a creare un angolo buio solo per loro e va in cerca delle tende, chiede spiegazioni ai domestici ed essi osano fare i finti tonti!!
Quei nervi…ora sono crollati!
Grace caccia via di casa quei tre!
Vanno via, ma le loro facce non promettono niente di buono…

Non vi svelo il finale, perché in film del genere è la parte migliore!
In questo caso ancor di più!
Un colpo di scena geniale!

Come intelligente è anche il modo in cui il regista, Alejandro Amenábar, ha deciso di raccontare il film.
Nessuno vi spaventerà con orridi mostri, è un gioco sottile di souspance e di curiosità.
Fotografia e Scenografia sono di un buio dal sapore antico, sembra di sentire l’odore della polvere, non posso certo paragonarlo all’oscuro di un Caravaggio, ma è d’effetto.
Il massimo del mistero, un classico nei film di fantasmi, è la densa nebbia che avvolge la casa ed il bosco circostante per chilometri.
Nicole Kidman è la regina della scena in questo film, che è l’ultimo a segna la sua collaborazione artistica e personale con Tom Cruise, produttore della pellicola.

IL Trailer di "The Others"

2 COMMENTI:

  1. Ciao Anna! Ecco, stavolta il commento dovrebbe essere visibile (spero). Bel blog, molto il materiale che hai inserito, utili ad esempio le clip di YouTube.
    "The Others" l'ho visto qualche mese fae e... brrrrrr! Riesce davvero ad impressionare, la Kidman poi così algida vi trova una collocazione quasi "naturale".

    RispondiElimina
  2. "The others" è un gran film. Spaventa senza ricorrere a facili trucchi.
    Un saluto

    RispondiElimina

 
Back to top!