16 febbraio 2012

Chi vincerà il Festival?



Nella categoria giovani vincerà Erica Mou.
I segni ci sono tutti:
- È sostenuta da Caterina Caselli, la stessa che ha creduto in Gualazzi, il vincitore dell’anno scorso. Quando hai accanto la Caselli vinci SanRemo, è successo persino ai Gazosa!
- È la più nota tra i giovani. Non famosissima, ma ha già diversi passaggi in tv alle spalle, compreso il concertone del primo maggio e un’intervista nel programma tv di Caparezza “Chi se ne frega della musica”.
- La sua canzone è bellissima. Riesce sempre a rendere molto raffinata l’esaltazione dei valori semplici e concreti.

AGGIORNAMENTO: E invece no! Secondo posto per Erica più un premio speciale della critica. I voti dei social network sono stati decisivi per proclamare vincitore Alessandro Casillo, 15enne, già uno dei protagonisti più apprezzati di "Io canto". Il suo pezzo è giusto per la sua età, parla d'amore in modo semplice, pulito e molto romantico. Mi fa tornare in mente i Sonohra...



Tra i big…
Nina Zilli sembra aver scopiazzato qua e là dal vecchio repertorio di Mina.
Noemi non è convincente. Il suo brano, scritto da Fabrizio Moro, avrebbe avuto un impatto maggiore se cantato dal suo autore. La canzone è troppo nello stile di Moro per essere affidata ad altri.
Arisa, la cantante dell’ottimismo e diventata malinconia. Con la sua bella voce può cantare quello che le pare, però manca qualcosa…
Quindi, ottime cantanti, ma brani così e così. Lo stesso vale per Emma che parla di servizi militari, figli 30enni… cosa c’entrano con lei?!

Confermo, la mia canzone preferita in assoluto è quella di Pierdavide Carone. E' stato scartato dalla giuria demoscopica ma spero vivamente nel ripescaggio!

Secondo posto, Dolcenera.

Terzo, Eugenio Finardi.


Questo il mio podio ideale, anche in ordine diverso per me va bene.
Ma cosa sceglieranno gli italiani?

AGGIORNAMENTO: Gli italiani hanno scelto tre ragazze belle, buone e dall'indiscusso talento.
Prima Emma, seconda Arisa, terza Noemi.



Sono una fan della prima ora di Arisa e di Noemi, Emma ho imparato ad apprezzarla negli ultimi tempi. Dovrei essere felicissima di questo podio...ma non erano le mie canzoni preferite!! :(

Questo festival ha visto il ritorno della velletta-manichino o peggio della valletta-mettiamoinmostralacarnechefashare. Una cosa davvero fastidiosa!! L'ennesimo passo indietro per noi donne. Per fortuna hanno riequilibrato le tre finaliste e la mitica Geppy ospite dell'ultima puntata. Ma non potevano chiamare Geppy prima e al posto di quell'inutile Ivanka!!!?

Un festival caratterizzato dal disordine, dalle volgarità facili, da una gara assurda con rientri ed eliminazioni tanto per allungare il brodo, un sistema di votazione incomprensibile, ospiti e duetti recuperati all'ultimo minuto... Chi ha voglia di criticare ne ha di materiale!

2 commenti:

  1. vero, mi aspettavo molto di più soprattutto da Nina Zilli e da Bersani (ha scritto una canzone noiosa e insulsa... ma come mai??). A me non dispiace la canzone di Renga, almeno è in linea con la sua produzione! E la canzone di Carone è bella.

    RispondiElimina
  2. La canzone di Bersani va un po' interpretata, per capirla ho dovuto leggere il testo e sostituire "pallone" con Italia, così suggerisce l'autore.
    Sì, Renga non è male...tutte le canzoni a furia di sentirle finiranno per piacerci, persino Bertè-D'Alessio...mi capita di cantichiare il ritornello!! Però resto terribilmente in fissa con Carone! Naniii, Nanì, Naniiiii! ;P

    Note: La canzone di Dolcenera è il brano portante della colonna sonora del film "Ci vediamo a casa" di Maurizio Ponzi prossimamente al cinema.

    RispondiElimina