17 marzo 2015

Ma che bella sorpresa!

Guido (Claudio Bisio), bravo professore e compagno premurosissimo, viene lasciato improvvisamente dalla sua Anna. Lei si è innamorata di uno skipper belga e aspetta dal suo amante quel bambino che non era riuscita ad avere con Guido.
Ovviamente il prof è distrutto. Chi non lo sarebbe al suo posto?
A consolarlo arriva la bella e giovane vicina di casa, Silvia. Tra i due è amore a prima vista. L’intesa è talmente perfetta che Guido decide subito di sposarla.
Peccato che ci siano dei problemi nel presentare questa nuova fidanzata ad amici e parenti. La ragazza è invisibile! Inesistente per tutti tranne che per Guido.
Il professore è in conflitto: scacciare o non scacciare questa fantasia dalla sua mente? In fondo lo rende felice stare con Silvia… ma non è sano vivere così!
Ad aiutarlo a schiarirsi le idee arriva la vicina, Giada (Valentina Lodovini), stavolta vera e reale, segretamente innamorata di lui da tempo.

Tra l’immaginata Silvia e la reale Giada, a dirla tutta, sembra più quest’ultima un’allucinazione! Eh, sì, perché sembra venire da un’altra epoca, con addosso sempre e solo quegli abiti a fiori da casalinga disperatissima che non si usano più!

La commedia è retta tutta da Bisio. Pozzetto e la Vanoni si vedono poco, ma sono una coppia spettacolare. Complimenti a chi ha avuto l’idea di chiamarli per interpretare i genitori di Bisio! Poco utilizzati a dovere anche Valentina Lodovini e Frank Mantano.

Vedere Bisio, la Lodovini e la Vanoni che fa la signora snob del nord, ricorda vagamente “Benvenuti al Sud”. Come il film appena citato, anche questo non è frutto del genio italiano ma un adattamento della commedia brasiliana “A Mulher Invisivel” di Claudio Torres del 2009.

Per “Ma che bella sorpresa!”, ambientato a Napoli, colonna sonora che gioca facile con canzoni di Carosone, Totò e Pino Daniele.

0 COMMENTI:

Posta un commento

 
Back to top!